Consulenze

ConsulenzeConsulenze ambientali

Offriamo quotidianamente servizi di consulenza su temi ambientali riguardanti:

Acqua

  • Riguardo alle acque di pozzo, per aiutare il cliente a capire quali sono gli usi opportuni (irrigui, domestici o industriali) dell’acqua sotterranea prelevata.
  • Quando è necessario valutare se dei lavori stanno impattando sulla qualità delle acque sotterranee o superficiali: possiamo effettuare delle indagini per valutare l’eventuale inquinamento e programmare delle campagne di monitoraggio.

Suolo

Effettuiamo indagini per valutare lo stato ambientale di un terreno, per aiutare il cliente a considerarne accuratamente la convenienza dell’acquisto, evitando il rischio di comprare un terreno inquinato e di trovarsi poi a dover affrontare i costi di una bonifica; oppure per aiutare chi è già proprietario a determinare se sono necessari degli interventi.

ConsulenzeConsulenze HACCP

Si sente parlare spesso di sicurezza alimentare e noi di Micro-B abbiamo scelto un approccio completo a questo problema con professionisti esperti che possano supportare la tua azienda sia nell’adeguamento alle normative del settore sia nei diversi ambiti relativi alla produzione.

AcusticaAcustica

Con il termine rumore si intende un suono che provoca una sensazione sgradevole e fastidiosa. Tecnicamente è una perturbazione meccanica che propagandosi tramite un mezzo elastico (gas, liquido, solido) è in grado di sollecitare l’udito.

Nel caso in cui il rumore provocasse fastidio o disturbo alle attività umane, pericolo per la salute, deterioramento degli ecosistemi e dei beni materiali o dovesse interferire con la fruizione dell’ambiente abitativo o esterno si parla di inquinamento acustico.

ValutazioniValutazione attività antibatterica

Siamo in prima linea per quanto riguarda i test antibatterici, ovvero analisi che misurano la capacità antibatterica di diverse tipologie di materiali, quali plastiche, mattonelle di ceramica e altre superfici dure non porose come tessuti, detergenti e vernici.

Dal 2021 siamo accreditati per applicare la norma ISO 22196, utilizzata come metodo di riferimento per valutare la capacità di materiali come plastiche e altre superfici non porose di inibire la crescita di microrganismi. I due ceppi di microrganismi standard utilizzati per questa prova sono Escherichia coli (batterio Gram-) e Staphylococcus aureus (batterio Gram+), tuttavia è possibile aggiungere all’analisi ulteriori ceppi batterici in caso di specifica richiesta del cliente. 

ValutazioneValutazione efficacia dispositivi di abbattimento inquinanti

Attraverso particolari metodi di funzionamento siamo in grado di abbattere gli inquinanti presenti nell’aria, misurandone l’efficacia nel sanificare l’ambiente.

Questa tecnica prevede il campionamento dell’aria per sedimentazione passiva oppure tramite campionamento attivo utilizzando il SAS, uno strumento in grado di aspirare e far convergere sulla piastra un prestabilito volume di aria. Per alcuni dispositivi, viene studiata la riduzione nel tempo della contaminazione ambientale e con quale rapidità avviene.  

RifiutiPiano di campionamento rifiuti

Un campionamento realmente rappresentativo di un rifiuto è di fondamentale importanza per la sicurezza dei risultati analitici, i quali costituiscono la base per valutare le caratteristiche di pericolo del rifiuto e quindi per decidere le modalità di gestione e smaltimento.

A questo scopo, ci occupiamo di elaborare dei piani di campionamento, nei quali viene definita la strategia più adatta per prelevare un campione rappresentativo del rifiuto, scegliendo le quantità e il numero di sub-campioni da prelevare, i punti e i tempi di prelievo, gli strumenti da utilizzare e i contenitori adatti per la conservazione del campione. La strategia di campionamento viene definita tenendo in considerazione lo stato fisico del rifiuto, il suo volume, l’eventuale eterogeneità in fatto di pezzatura e i parametri da analizzare.

LegionellaManuali di valutazione rischio legionellosi

La Legionella Pneumophila, comunemente conosciuta con il termine legionella è un batterio che prolifera soprattutto in ambienti acquatici. Questo batterio è in grado di infettare l’uomo per inalazione causando una malattia simile alla polmonite chiamata Legionellosi.

Per questo motivo l’aggiornamento dell’Accordo Stato Regioni del 7 maggio 2015 regolamenta l’obbligo di valutazione e redazione del manuale di autocontrollo legionellosi.

PiscineManuali di autocontrollo piscine

Il manuale di autocontrollo è un documento obbligatorio per chi gestisce una piscina, volto a  garantire la salubrità delle acque e degli ambienti circostanti. Questo manuale dev’essere redatto secondo le procedure e i criteri sanciti nell’accordo stato-regioni del 16 gennaio 2003 secondo gli aspetti igienico sanitari per la realizzazione e la cura delle piscine. 

Hai altre domande o necessiti altre informazioni?

Non esitare a contattarci tramite questo form

Saremo lieti di fornirti il nostro totale supporto

    Nome & Cognome*

    Azienda/Ente (Opzionale)

    Numero di Telefono*

    Email*

    Tipo di richiesta*

    Inserisci file (Opzionale)

    Note Extra (Opzionale)